dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
L'organismo

10 luglio 2014


Procreazione medicalmente assistita
In Italia aumenta l’accesso si avvicina alle medie europee

Il tema è l'applicazione della legge 40 del 2004 in Italia. Sull'argomento della PMA Beatrice Lorenzin il 4 luglio ha trasmesso una relazione al Parlamento dove sono indicati i dati del 2012. Si legge di un lieve aumento sull’età delle donne che accedono alle tecniche di PMA da tecniche a fresco: nel 2012 è pari al 36,5, al di sopra del corrispettivo dato europeo che, per il 2010, si attestava ad un valore di età media di 34,7 anni. Gli esiti positivi sono in rapporto all’età delle donne. In Italia ben il 30,7% dei cicli a fresco è effettuato da pazienti con età pari ai 40 anni o più: questo dato è in lieve aumento rispetto al 2011. Va detto che le ridotte probabilità di ottenere una gravidanza già da età successive ai 40 anni sono inoltre gravate da una alta percentuale di esiti negativi della gravidanza stessa, aborti spontanei, aborti volontari, morti intrauterine, gravidanze ectopiche: 39,9% tra i 40 e 42 anni e 61,5% con età superiore ai 42 anni.

fonte:

salute.gov.it

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 54.197.24.206



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
L'organismo
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt