dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
L'organismo

11 settembre 2015


Mortalità per malattie polmonari
I dati Eurostat sono ricavato dal 2012 e riguardano l'Unione europea

Tra quelle respiratorie, le malattie croniche delle basse vie respiratorie costituiscono la più comune causa di morte, seguite dalla polmonite. (Nei dati esposti non c'è accenno a tendenza ad incremento o decremento, probabilmente perché qualsiasi precedente dato non è raffrontabile a questo ultimo). La più elevata incidenza di decessi per malattie del sistema respiratorio tra gli Stati membri dell'UE è stata registrata nel Regno Unito (67,7), in Danimarca (66,5, 2009), Irlanda (60,3) e Belgio (60,2, 2006). Il cancro ai polmoni consiste nel principale motivo di morti (40%). Solo in un anno, il 2012, le malattie respiratorie hanno causato in tutta l'Unione europea 671.920 vittime.Ed è il Regno Unito il paese più attaccato dai decessi (20,3% del totale), Danimarca (18,4%) e Irlanda (18,2%), ben al di sopra della media comunitaria. In Italia le morti dovute a malattie respiratorie sono il 12,5% del totale, anche se fra queste l'incidenza dei tumori ai polmoni (43%) è più alta della media Ue.

Salta all'occhio il dato della Francia, dove c'è un 1,1% dei decessi per malattie respiratorie legate all'influenza (in media, è lo 0,3%).






fonte:

Eurostat

da scaricare:

malattie.respiratorie.pdf

vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 54.197.24.206



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
L'organismo
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt