dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
L'organismo

20 maggio 2016


Melanoma
Esiste un gene che ha un filtro naturale contro i danni da raggi solari e si differenzia dal gene, per così dire, difettoso

Quello che si dovrebbe essere individuato nella ricerca alla fonte è l'esistenza reale di un tipo di gene che resiste ai raggi UV. D'altro canto, il dato al senso comune è già noto. Ma se analizzate le caratteristiche del gene che si pone come schermo immediato dei raggi solari, si potrebbe arrivare al rimedio farmacologico o terapico per la difesa immediata contro i danni da bagni solari. 

IL sistema di rilevazione è il solito. Due livelli di sperimentazione: con il gene sano e con il gene difettoso. Le risposte all'esposizione dei raggi UV davano responsi diversi a seconda dell'attitudine già analizzata. Il problema consiste nella capacità a modificarsi in conseguenza alle esposizioni solari. La differenza è consistita nel fatto che per la metà dei casi analizzati i danni genetici causati da UV erano riparati in tempo reale.




fonte:

Cell

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 3.84.182.112



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
L'organismo
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt