dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
L'organismo

21 aprile 2018


Cum celer passum
Camminare velocemente come pratica quotidiana lenisce l'effetto delle patologie cardiache

Potrebbe definirsi una vera e propria terapia preventiva di danni provocati da ipertensione e altre cardiopatie.Camminare velocemente inteso come pratica da adottare in tempi precisi nella giornata e per l'intera settimana, allontana il peggioramento di patologie vascolari e di problemi cardiaci. Lo studio è statistico ed è effettuato su una popolazione intera per il periodo di tre anni. Coloro che hanno effettuato questa pratica anche se hanno avuto bisogno di ricovero hanno risolto in meno tempo. La sperimentazione ha visto la suddivisione in tre gruppi, differenziati per diverse velocità di marcia. La disponibilità a camminare ad andature più o meno veloci mostra anche la potenzialità di accentuazioni patologiche cardiache tali da richiedere interventi o maggiori attenzione dei medici.

fonte:

European Society of Cardioloy

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 54.197.24.206



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
L'organismo
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt