dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Corpo.Mente

10 luglio 2014


Stimolare la pulizia delle cellule
Potrebbe essere il metodo migliore per combattere le malattie neurovegetative

Questa nuova ricerca pubblicata su Science translational medicine spiega come la proteina in salute, ovvero senza mutazioni genetiche, regoli il sistema di smaltimento delle cellule microglia. Christian Haass e Gernot Kleinberger hanno condotto dei test prima su colture di cellule microgliali e poi su pazienti con malattia di Alzheimer e Sindrome frontotemporale. Nel primo caso hanno osservato che in presenza di mutazioni nel Trem2, la proteina non raggiunge la membrana cellulare e quindi le cellule non hanno come smaltire i rifiuti proteici, che si accumulano così negli spazi extracellulari cerebrali. Nel secondo caso hanno potuto osservare come i pazienti di Alzheimer tendevano ad avere livelli bassi di Trem2 nel liquido cerebrospinale e nei pazienti con Ftd mancava del tutto questa proteina. Si ritiene che la proteina Trem2 gioca un ruolo fondamentale nell’eliminazione degli amiloidi e altri aggregati proteici. Se funziona male i processi neurodegenerativi si accentuano. Potrebbe dare seri indizi alla ricerca su tutto il complesso delle malattie neurodegenerative. Iniziando da un'ipotesi di cura: stimolare le funzioni di Trem2 potrebbe avere effetti sul recupero. Ma per dire questo bisogna continuare in questa ricerca. 

fonte:

Science translational medicine

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 34.230.84.215



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Corpo.Mente
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt