dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Corpo.Mente

09 ottobre 2014


Contro il peso-centrismo
In un compilazione di ricerche si ribalta il criterio dato dalla bilancia per apprezzare lo stato di salute della persona

Il peso corporeo non è un criterio di orientamento per valutare il successo delle diete. Lo dice un approccio unitario di ricerche offerto da Journal og Obesity. Non ha senso stigmatizzare il sovrappeso. Un errore usare la bilancia come strumento indicatore della verità. I ricercatori di questo compendio di ricerche ritengono utile, invece, sostenere le diversità. Questo significa far leva sul benessere senza guardare l’obiettivo della linea snella. L’ostinazione del peso conduce all’errore del cosiddetto effetto yo-yo, sulla bilancia. Lesivo per il morale oltre che per il corpo. Dietro un problema di alimentazione c’è sempre un problema di identità. Non solo, il peso – dicono sempre i ricercatori – si presenta come grave elemento di nuovo razzismo ideologico. (9 ottobre 2014).

 



 

fonte:

Journal of Obesity

da scaricare:

pesocorporeo.jpg

vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 34.230.84.215



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Corpo.Mente
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt