dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Corpo.Mente

21 ottobre 2014


La coscienza vigile, anche in stato vegetativo
La traccia da ricercare arriva da ricerche su pazienti con lesioni gravi incapaci di dare alcun segno di vita

Svolgono esercitazioni, giocano, solo come attività mentale, se sollecitati, ma hanno una loro vitalità cerebrale riscontrabile. Sono 31 persone in stato vegetativo per gravi lesioni. Il sistema per rilevarlo, come al solito, consiste nella risonanza magnetica funzionale che osserva le dinamiche cerebrali quando il soggetto ridotto allo stato vegetativo viene sollecitato.  

È stato effettuato un confronto con soggetti sani attraverso tracciati grafici delle dinamiche con l’elettro-encefalo ad alta intensità (hgEEG). Ebbene, i circuito sono certamente compromessi, nei soggetti ridotti a stato vegetativo, ma non sempre. (21 ottobre 2014)

 

 


fonte:

PLoS Computational Biology

da scaricare:

anello-spazio.jpg

vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 54.90.86.231



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Corpo.Mente
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt