dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Corpo.Mente

21 settembre 2016


Nicotina
In dose assoluta potrebbe essere utilizzata per farmaci contro l'invecchiamento

La nicotina ingiovanisce il cervello.Ciò non deve tradursi come un incoraggiamento a fumare. Bisogna ricordar anche che la nicotina dà dipendenza. 
Certo, l'ipotesi dello studio accreditato apre nuove prospettive agli effetti della sostanza considerata tra le più dannose che i fumatori sistematicamente assumono. Va detto infatti che la sperimentazione è ristretta ad un uso senza tabacco e senza aspirazione attraverso il fumo. Sempre la nicotina potrebbe allontanare il Parkinson e l'Alzheimer.
La sperimentazione ha visto la somministrazione di dosi di nicotina sempre maggiore nell'acqua dei piccoli roditori utilizzati per queste sperimentazioni. I comportamenti variavano solo con alte dosi. Tolgono la fame. Con la riduzione di appetito anche minor consumo calorico quindi una maggiore prestanza. In altri termini il  livello cerebrale dei recettori specifici per la nicotina evidenzia cosiddetti effetti anti-invecchiamento del cervello sui piccoli roditori. 




fonte:

Science Daily

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 54.90.86.231



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Corpo.Mente
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt