dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Soldi

05 dicembre 2014


Sanità. Quattro miliardi di tagli per la Stabilità
Confermato l'accordo tra governo ed enti regione. Ma si tratta di una partita di giro

I governatori degli enti regione sono disposti ad autolimitarsi per un miliardo e mezzo - complessivo nel territorio nazionale. Ciascuno quindi dovrà fare la sua parte che in media grossolana corrisponderebbe a settantacinque milioni per ogni ente governato. Ma al governo della repubblica non basta. Raggiungere la stabilità significa anche fare nuovi tagli per il trasporto - dicono da Palazzo Chigi. Ma sempre in quel palazzo c'è bisogno di altro mezzo miliardo per fronteggiare le spese impreviste destinate alle aree devastate dalle bombe d'acqua. I governatori allora possono dare garanzia su quattro miliardi. Lo faranno rinunziando al miliardo e mezzo previsto dal Fondo sanitario nel 2015. (Il Fondo, in effetti è di due miliardi, quindi non rinucerebbero proprio a tutto). In cambio però i governatori chiedono impegni concreti per l'edilizia sanitaria: un miliardo cento milioni. Non è di questo avviso il governo se continua a chiedere poco meno di due miliardi. Si stima poter risolvere su tagli a costi amministrativi, non sui servizi primari offerti dalla Sanità.

fonte:

notizie tiscali (agenzia)

da scaricare:

soldi.jpg

vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 34.230.84.215



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Soldi
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt