dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Soldi

30 ottobre 2015


Contro il tumore alla prostata
Olaparib: rallenta fortemente il cancro

La sua azione è sulle mutazioni genetiche. Già conosciuto per la cura ai tumori alla mammella e alle ovaie, i suoi effetti sono stati quelli sperati anche negli uomini per il tumore alla prostata. Ha avuto un responso positivo per quattordici casi su sedici. 
La novità confermata, quindi, è anche quella del metodo: agire sul fattore genetico che sarebbe alla base della degenerazione determinante per diventare affezione tumorale. 
Ma la sua applicazione in terapia si scontra con problemi economici. La somministrazione per un mese di olaparib costerebbe circa cinquemila euro. Le autorità sanitarie inglesi, non a caso, l'hanno già escluso nella sua adozione per i tumori femminili la cui efficacia era già conosciuta. 

fonte:

New England Journal of Medicine

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 34.230.84.215



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Soldi
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt