dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Soldi

26 dicembre 2017


Quando la cura è convinzione o opinione
Cresce la tendenza a fare da medico-fai-da-te coi farmaci da bancone

Diciassette milioni seicentomila italiani dichiarano di esser guariti da piccole affezioni con rimedi trovati attraverso il proprio intuito. Si tratta di prodotti acquistabili in farmacia, ma articoli da bancone, che il paziente si è somministrato senza aiuto del farmacista o del medico. Lo dice il Censis.
Secondo il servizio sanitario nazionale diciassette milioni hanno non gravano le spese sanitarie sul sistema pubblico, sempre perché si avvalgono di farmaci da banco.
In chiave economica generale, ciò ha comportato meno perdita di ore di lavoro, perché sempre, grazie all'automedicazione, chi è affetto da malattie passeggere provvede da solo, senza consultare il medico. Questo ha comportato che quindici milioni quattrocentomila lavoratori non si sono assentati dal lavoro, nonostante lo stato di malattia o malessere.

fonte:

Censis

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 34.230.84.215



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Soldi
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt