dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

05 marzo 2015


Da Tivoli a Genova
Grazie alla solerzia del personale ospedaliero con un volo speciale dell'aeronautica militare una donna gravemente ustionata trova ricovero al centro specializzato per grandi ustionati del San Pietro D'Avena

Serve un efficiente protocollo per i trasferimenti interregionali” – è il direttore generale Giuseppe Cairoli dell'Asl rmg, l'azienda sanitaria che fa capo a Tivoli, a lanciare questo appello al ministro Beatrice Lorenzin

“Non si può lasciare all’abnegazione ed alla buona volontà dei medici la soluzione di questi casi – dice il direttore - Il mio invito, dunque, è ai vertici del Servizio Sanitario Nazionale ed in primis al ministro della Salute Beatrice Lorenzin per realizzare quanto prima un protocollo che agevoli questi trasferimenti”.

Il caso di una donna arrivata al pronto soccorso del San Giovanni Evangelista di Tivoli ha messo alla prova l'organizzazione del nosocomio tiburtino. Le ustioni non potevano essere curate, data la loro gravità. L'incidente domestico aveva compromesso il 40% del corpo della donna, c'era bisogno di un centro specialistico. Al Sant'Eugenio di Roma non c'era posto. Ed allora è stata trovata comunque una soluzione.



fonte:


da scaricare:

asl.rmg.png
sangiovannitivoli.jpg

vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 3.84.182.112



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt