dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

13 marzo 2015


La proposta de Il Foglio
Sistema ospedaliero improntato sul modello San Raffaele, acquisti centralizzati, evidenza e trasparenza delle prestazioni nosocomiali

L'hanno definito in estrema sintesi: "meno sanità, meno stato". Consiste nella proposta che il quotidiano Il Foglio ha pubblicato il 13 marzo insieme ad altre riforme in altri comparti della cosa pubblica. Giova a favore degli analisti del quotidiano il fatto di essersi ricordati di questa grande voce che da sola occupa il 9,5 per cento del prodotto interno lordo pari a centoqaranta miliardi di spesa complessiva. Nel voler salvaguardare il diritto alla cura universalisticamente inteso, nel comparto della sanità si propone di ritoccare tre grandi criteri di spesa pubblica che riguarda specificamente la gestione degli ospedali. In primo luogo debbono seguire quello che è stato definto il modello San Raffaele di Milano che consiste nel tagliare i costi alberghieri e sanitari del 25 per cento. Così gli esperti de Il Foglio contano di risparmiare 8,9 miliardi. La seconda misura investe l'Autorità di vigilanza per i contratti pubblici che dovrebbe dare indicazioni precise sul giusto costo di ciascun prodotto acquistato. Gli sprechi per costi eccessivi arrivano a sei miliardi. La terza misura riguarda un processo di visibilità ed evidenza delle performance di ogni unità ospedaliera. Il paziente, prima di ricoverarsi, può scegliere quali sono le performance migliori e decidere di conseguenza.

fonte:


da scaricare:

il foglio.jpg

vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 54.91.121.255



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt