dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

24 luglio 2015


Temperature
Sono concause di decessi e debbono essere analizzate meglio

Nel 2014, il Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici Change7 ha riferito che, anche se il cambiamento climatico porterà a un aumento della mortalità legata al caldo e una diminuzione della mortalità legata al freddo in alcune parti del mondo, l'onere di salute attuale del cambiamento climatico non è sufficientemente conosciuto. L'incidenza del caldo come del freddo sono fenomenti non è stata affrontata globalmente. L'alta percentuale di decessi attribuibili al freddo piuttosto che il calore sembra offrire una prospettiva alternativa sul riscaldamento globale e sulla salute umana.

Tuttavia, se, come i dati sembrano mostrare, le condizioni in cui sussiste un clima di freddo estremo sono relativamente poco importanti.

D'altro canto, se il calore estremo invece è importante. Quindi pochi gradi supplementari potrebbero causare un aumento sostanziale di mortalità legate al caldo.

La ricerca riferisce che le temperature moderatamente non ottimali rappresentano quasi il 7% della mortalità generale, mentre le temperature estreme rappresentavano meno dell'1%, il che suggerisce che gli sforzi relativi all'adattamento al rischio di temperatura dovrebbero concentrarsi sulle condizioni non ottimali e moderate invece di record tempo. Tuttavia, questo risultato si applica più al freddo, rispetto che al caldo. Ma l'importante è intendersi sul concetto di temperatura estrema.




fonte:

The Lancet

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 52.91.176.251



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt