dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

29 dicembre 2015


Aumentano i decessi
In Italia nei primi mesi del 2015 è aumentato il numero dei defunti, confrontato con il dato dello stesso periodo nell'anno precedente

La notizia è stata propagata sui notiziari ed è fonte lstat. Sempre l'Istat, però, prende tempo. Vuole dare spiegazioni esaurienti. Come se l'incremento di mortalità fosse un dato che deve poter spiegare l'Istituto di statistica italiano! Forse perché potrebbe esser letto come anti-governativo, ci si affretta a chiarirlo ancor prima di darne contezza. Quel che si sa è che in Italia, nel 2015, il numero dei morti è aumentato dell’11,3%. Si tratta di quarantaseimila decessi in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Quattrocentoquarantacinquemila decessi sono stati registrati già nei primi otto mesi dell’anno contro i 399mila nello stesso periodo dell’anno precedente.

Una spiegazione statistica è dovuta al recupero delle diminuzioni registrate nei due anni precedenti. L'Istat vuole ridimensionare la portata dell'eccezionalità del dato dicendo che appare meno evidente con il confronto con il triennio che va dal 2012 al 2014. Nel 2012 i decessi erano registrati in quantità di 612.883. L'aumento si attesta al 3,3% rispetto il 2011. Nel 2013 i decessi sono arrivati a 600.744 unità. Una diminuzione del due per cento rispetto l'anno precedente. Ancora meno nel 2014: 598.364 defunti con ulteriore diminuzione dello 0,4%.




fonte:

La Repubblica

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 52.91.176.251



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt