dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

21 gennaio 2016


Concentrare i centri di cura sulle malattie infiammatorie intestinali
Il convegno di specialisti organizzato dall'Osservatorio sanità e salute

La ricerca sulla Malattia di Crohn è al bivio tra studio per il contenimento della sintomatologia e cura. Anche per le malattie intestinali croniche c'è bisogno di una cabina di regia che metta insieme ricerca con l'organizzazione sanitaria. Antonio Gasbarrini dell'Università Cattolica del Sacro Cuore chiede esplicitamente una sinergia di specialisti per questa patologia affinché sia prevista nei percorsi ordinari di cura. I centri debbono essere pochi, con diversi specialisti, ma che non obblighino il paziente di inseguire i diversi specialistici: chirurgo, gastroenterologo, psicologo, nutrizionista ...

Un sostegno è arrivato dal ministro Beatrice Lorenzin che ha teso a coniugare la necessità di una diversa organizzazione sanitaria con l'attualità sulla quale si sta lavorando coi piani nazionali di cronicità.

Sulla necessità di trasformare i centri di eccellenza in punti di riferimento per tutte le patologie si sofferma anche il Senatore Mario Marazziti.

fonte:

Osservatorio sanità e salute

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 3.88.220.93



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt