dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

06 maggio 2016


Digita sanità esce arretratezza
Nel 2015 gli investimenti sono 1,34 miliardi, poco più dell'uno per cento della spesa sanitaria pubblica eppure gli effetti di risparmio sarebbero di sette miliardi

Il problema va diviso in due ambiti: gli utenti e l'organizzazione sanitaria.

Prenotazione online, esami e visite, accedono il 24% degli utenti della sanità. Rispetto all'anno rilevato precedentemente c'è un aumento dell’85%. Ma è anche vero che sono il 26% degli stessi utenti che cercano di accedere ad informazioni utili ricavandole dalle postazioni ufficiali dei propri distretti sanitari dei cittadini italiani. Quindi c'è anche una percentuale di delusi, oltre alla maggioranza che nel pianeta della cura della salute si muove secondo gli stilemi tradizionali.

Ancora lento il sistema di ripartizione risorse. Gli investimenti ci sono ma sono ancora inadeguati per dare al sistema sanitario standard di efficienza europea. Le asl hanno speso per la telematizzazione novecentotrenta milioni. Più modesto l'investimento delle singole regioni (320), più impegnativo l'investimento di ciascun medico di famiglia con circa millesettecento euro in un anno, modestissima la spesa del ministero della salute con diciotto milioni. Eppure è proprio il dicastero governativo per la sanità che da anni predica i grandi risparmi che arriverebbero dalla completa digitalizzazione del sistema sanitario.

I primi risultati concreti sono la cartella clinica elettronica, il superamento del cartaceo per i referti e per le cartelle cliniche. Eppure i cittadini cercano di accedere alla sanità utilizzando lo strumento telematico. Raddoppiano gli utenti del fascicolo sanitario elettronico ma solo il 5% è riuscito ad averlo.

Modesti gli investimenti per mettere a sistema l'ospedale con l'area di appartenenza: telemedicina, Ict, assistenza domiciliare.

fonte:

Osservatorio sanità digitale

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 52.91.176.251



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt