dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

13 settembre 2016


Livelli essenziali di assistenza
Approvato il nuovo standard alla Conferenza Stato-Regioni

Con l'espressione Livelli essenziali di assistenza (LEA) si intende l'insieme di prestazioni che il Servizio sanitario nazionale è tenuto a fornire ad ogni persona. Possono resi in modo totalmente gratuito oppure previo pagamento di ticket. Attraverso le risorse pubbliche sono stati definiti con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 novembre 2001. Causa condizione di estreme ristrettezze delle risorse, ma anche delle innovazioni e delle nuove esigenze che emergono debbono essere periodicamente aggiornati. Ed allora i primi operatori della revisione dei servizi che riguarda strettamente le spese da sostenere, sono gli enti regione. I governatori quindi trattano, letteralmente, con il governo i termini di questa revisione. Il 7 settembre la Conferenza Stato Regioni ha individuato il nuovo nomenclatore delle protesi ed il nuovo piano vaccini. Le prestazioni saranno aggiornate ogni anno da una commissione ad hoc. IL provvedimento approvato deve tornare in parlamento quindi avere pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Ma la questione che rimane un interrogativo riguarda il fondo sanitario 2017. I rappresentanti degli enti regione hanno chiesto garanzie per non vederselo tagliato per motivi di ordine superiore (scelte del governo). Si prevederebbero due miliardi in più per il 2017, stesso incremento per il 2018. Sono contenuti nel Documento di Economia e Finanza. Non è detto che quel documento però possa esser rivisto proprio in questa parte. Il Ministro Beatrice Lorenzin ha assicurato che lo difenderà con le unghie e coi denti.  

fonte:

Ministero Salute

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 52.91.176.251



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt