dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

01 febbraio 2017


Tumore alla prostata
Sorvegliare quelli a basso rischio. Il progetto si chiama Start e coinvolge Piemonte e Val d'Aosta

Viene denominata "sorveglianza attiva" e potrebbe essere definito come modello per raggiungere ottimi livelli di cura. Al momento i pazienti sono duecentocinquanta. Con la ricerca si intende analizzare che adottano diverse metodologie per convivere, combattere, prevenire peggioramenti del tumore alla prostata a basso rischio. 
Con la diffusione del test con Psa si rileva che il tumore alla prostata si configura come la neoplasia più frequente negli uomini. Sempre in Piemonte, ogni anno si contano circa 3500 nuovi casi.

fonte:

Ansa

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 54.91.121.255



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt