dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

31 marzo 2017


Anche i medici sbagliano
L'Organizzazione mondiale della sanità individua il numero degli errori nelle corsie di ospedale e nelle terapie e dà rimedi

Tutte le persone sbagliano. I medici sono persone. I medici sbagliano. Potrebbe esser sufficiente questo semplice sillogismo per arrivare alla conclusione. All'OMS non basta. L'OMS dà i dati senza specificare come sono stati pervenuti, assemblati e sintetizzati. La cifra dell'errore è quella per cui il 29 marzo ha lanciato un'iniziativa globale per ridurre i danni della sanità. Ameno quelli gravi ed evitabili. Quelli legati alle prescrizioni farmacologiche erronee. Conta di dimezzarli per i prossimi cinque anni. Al momento, sempre secondo l'OMS una persona su dieci ricevono un danno per errore medico. Ogni anno si arriva a quarantatre milioni di lesioni a causa di errori da parte dei medici. Le cause sono quelle prevedibili. Le motivazioni per cui anche gli altri umani sbagliano: stanchezza, troppi ammalati sotto cura, inadeguatezza della propria specializzazione, ma anche errori nel modo di rappresentare la sintomatologia da parte dei pazienti. 

fonte:

OMS

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 3.88.220.93



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt