dallUniversità della Cura
alla Cultura della Salute
Statocentrale

18 ottobre 2018


Longevità, non è una conquista certa
Nei prossimi anni rischia di cadere la prospettiva di vita per ciascuno

Ipertensione, obesità e sovrappeso, iperglicemia, fumo, alcol e inquinamento. Sono le cause per cui si prevede un abbassamento della vita media nei prossimi quaranta anni. Dato che contrasterebbe la tendenza degli ultimi anni all'estensione dei tempi di vita che mediamente si registra nei paesi industrializzati. La previsione è che aumentino i decessi per diabete, disturbo polmonare cronico ostruttivo (COPD), malattia renale cronica, cancro del polmone. Contromisura utile allora è quella di migliorare la qualità della vita allontanando fattori di rischio: fumo e cattiva alimentazione. Ma un problema molto pratico guarda anche al dislivello dei trattamenti sanitari nelle diverse aree, specialmente in Italia. La cattiva organizzazione sanitaria in alcune regioni peggiora fortemente gli esiti sociali delle altre aree meglio organizzate.

fonte:

The Lancet

da scaricare:


vuoi commentare l'articolo?
il tuo indirizzo IP è 52.91.176.251



link da usare per condividere l'articolo

Condividi il sito su Facebook



tutti gli articoli su
Statocentrale
ArticoloTrentadue.it
all rights reserved
sito realizzato da AkwabArt